Follow by Email

mercoledì 31 agosto 2011

Grazie agli amici Susi e Mario


Grazie agli amici Susi e Mario che condividono il nostro tam tam. Il passa parola sarà la nostra forza e allora anche i sordi udranno… Costruiamo la nuova Arca partendo dalla casa comune: la Chiesa; e la guida certa: il Papa Benedetto XVI. Siamo nel mondo per arare, seminare e AMARE… il resto lo fa Gesù.

Al vaticanista de La Stampa Andrea Tornielli...


Non ci può essere un impegno efficace e “rivoluzionario” (controcorrente) dei cattolici in politica, con i fatti più che con i pii desideri, se non dimostriamo alla società politica ma soprattutto a quella civile che noi siamo concretamente portatori sani di valori “altri” che fanno bene all’uomo/donna, alla famiglia, all’ambiente, all’economia, allo sviluppo, al lavoro, alla formazione, alla solidarietà, alla sana e pacifica e civile convivenza ma, soprattutto, alla salvaguardia della dignità della persona umana e al fine ultimo dell’esistenza.
Condivido quanto dici: “C’è una peculiarità e una originalità dell’apporto dei cattolici in politica, che si fonda sulla dottrina sociale della Chiesa e che ha molto da dire anche in questi tempi di crisi”. A ciò ho lanciato sul sito:www.fratesole.sicily.it un tam tam perché si possa prendere coscienza, finalmente, che non è cosa giusta che il sistema universale che regola le relazioni economico-finanziarie fra gli stati e i suoi membri sia entrato in crisi per responsabilità di pochi (0,02%) a danno di stratantissimi uomini e donne di questo pianeta (99,8%).
Non è cosa vera che tutto ciò che accade nel mondo abbia il suo inizio e il suo fine con e nell’economia. L’economia è per l’uomo o l’uomo è per l’economia?
Non è cosa buona che i credenti di ogni religione e in particolare i cristiani di cui mi onoro di far parte, ivi compresi i laici illuminati del pianeta, non si indignino per quanto accade sotto i loro occhi e… nelle tasche dei cittadini.
Non è cosa buona che il futuro dell’umanità debba dipendere da… Wall Street se ciò che essa rappresenta condiziona l’essere umano addirittura fin nell’individuazione dei bisogni primari e nella definizione della gerarchia valoriale dell’intera società e di ogni singolo individuo.
E allora ti chiedo, in forza della tua autorevolezza morale e professionale: è possibile avviare un sereno dibattito sulla necessità di caratterizzare l’impegno dei cristiani in politica, oltre che sul fronte culturale, per la ricerca moderna di una benedetta Terza via, non solo parlamentare ma anche economica, capace di coniugare, nel rispetto della dottrina sociale, sviluppo e solidarietà? Penso che occorra fornire all’umanità una nuova “Arca”… e che non possiamo ancora parlarci addosso...

martedì 30 agosto 2011

Opinioni in libertà per rendere giovane la speranza & dare speranza ai giovani...


Giovani e meno giovani, laici e cattolici confrontiamoci sui temi importanti che riguardano le nuove promesse: i giovani. Opinioni in libertà per rendere giovane la speranza & dare speranza ai giovani...

Sono indignato 1...


Politica, religione, cultura e società per un uomo di qualità… E lo sport? Per quanto basta per tenersi in forma ma non per divinizzare la prestanza fisica. In un Italia neo-decadente, il culto dell’attività sportiva esercitata dagli altri ha creato degli idoli milionari che si permettono il lusso di scioperare per non versare un ipotetico contributo di solidarietà!!!... CHE RAZZA DI UMANITA’. 


Non è cosa buona che il futuro dell'umanità debba dipendere da... Wall Street se ciò che essa rappresenta condiziona l'essere umano addirittura fin nell'individuazione dei bisogni primari e nella definizione della gerarchia valoriale sociale e individuale.
Tam Tam.
 
      
Indignati cristiani, di altre confessioni religiose e laici uniamoci, facciamo sentire i nostri tamburi, suoniamo le nostre trombe, diffondiamo nell'universo della rete il nostro tam tam...
        Proponiamo all'intero pianeta il modello esistente di sviluppo sostenibile multietnico, multiculturale e multireligioso, basato sull'Economia  Equo e Solidale
che ha già una sua organizzazione mondiale, la WFTO (World Fair Trade Organization) e sulla Finanza Etica e Solidale Ricordiamo che non si tratta di una economia alternativa ma integrativa, capace di proporsi come modello moralizzatore e regolatore dell'economia di mercato che, invece, è governata da pochi (0,2%) a danno della parte rimanente della popolazione mondiale (99,8%).
       Non abbiamo alternative, dobbiamo renderci conto, una buona volta per tutte, che “
la finanza trasnazionale rappresenta uno dei poteri forti che determina l'attuale situazione di crisi mondiale. Le operazioni speculative non hanno più nessun legame con l'economia reale, e sono in grado di condizionare i governi, facendo cadere i costi della crisi su tutti i cittadini.Ormai il mercato finanziario si sviluppa indipendentemente dalla crescita economica reale, dalla produzione di ricchezza e dall'occupazione”.