Follow by Email

domenica 25 dicembre 2016

AUGURI. BUON NATALE AI CONTEMPORANEI...

GLORIA A DIO NELL’ALTO DEI CIELI, E PACE IN TERRA AGLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’. Quale augurio più bello per l’umanità distratta e “in tutt’altre faccende affaccendata” per il Santo Natale.
Se potessimo intervistare, da giornalisti, i pastori presenti all’avvenimento dell’incontro fra il Cielo e la terra, essi non potrebbero che dirci: “Abbiamo visto un bambino, e gli angeli che lodavano il Signore…”.
L’Angelo, infatti, apparendo a loro aveva detto: “Vi annunzio una gioia grande: oggi è nato per voi il Salvatore del mondo…”.
Se qualcuno “di buona volontà”, ha il desiderio di contemplare la Manifestazione del Mistero Trinitario, basta che si inginocchi umilmente davanti alla grotta di Betlemme per rimanere avvolto dalla Gloria di Dio Padre che si è reso visibile agli uomini, incarnandosi nel Bambino Gesù, per opera dello Spirito Santo. E’ l’esaltazione dell’UNITA’. Dalla TRINITA’ (Famiglia divina) alla famiglia umana incarnata da Gesù, Giuseppe e Maria.
Il messaggio che viene dalla contemplazione di questo santo Natale per gli uomini e le donne di buona volontà del nostro tempo?  Tutto inizia dalla famiglia, la famiglia è il luogo della manifestazione di Dio in mezzo agli uomini. La FAMIGLIA (piccola chiesa domestica) possa continuare a celebrare la Comunione trinitaria e a svolgere la propria missione di testimonianza viva e vera dell’UNITA’ nell’AMORE RECIPROCO E SCAMBIEVOLE. Essa sia  palestra di vita, e sostegno, per le generazioni che si succedono nel tempo, per indicargli la via della perfetta Letizia che conduce all’Eternità…
Ad ogni cuore incapace di amare o che ha perso la fiducia nell’amore, che conosciamo e/o incontriamo sul nostro cammino, diciamo: guardate la luce che proviene da quella santa grotta, lì c’è “LA LUCE VERA CHE VIENE NEL MONDO”, avvolti da essa, possiate gridare con tutto il cuore “Abbà Padre, alla Tua luce vediamo la luce”; mettetevi in cammino come i Re Magi, Via, Verità e Vita sono i doni che riceverete.
Cari fratelli e sorelle in Cristo Gesù, il Signore che viene possa darvi la forza dell’anima per chiedergli con tutto il cuore: guidaci o Signore per le vie tormentate e complesse di questo mondo apparentemente tenebroso perché fra le tante parole (quante parole, blà, blà, blà…) possiamo distinguere, ascoltare e INCARNARE la Tua PAROLA, IL LOGOS, IL VERBO TUO FATTOSI UOMO. Fai o Signore, che al buio dello sconforto interiore e alle scelte di vita sbagliata possiamo comprendere che la risposta giusta è e sarà sempre: seguire la Stella che conduce alla GIOIA E ALLA PACE DEGLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’…

Buono e santo NATALE a tutti… Vostro FraSole (capite perché il “Sole”?... Desidero che il Signore possa di re: costui “si è scelto la parte migliore” presente in natura, simbolo della Luce divina, che non gli verrà mai tolta”…)

venerdì 16 dicembre 2016

GRAZIE PER GLI AUGURI. IL REGALO CHE VORREI...

Vi ringrazio TUTTI di VERO CUORE. I Vostri AUGURI sono segno della Vostra AMICIZIA e FRATERNA VICINANZA.
Il Signore Vi benedica e Vi renda FELICI. Oggi inizia la Novena, un cammino che ci conduce, passo passo, giorno dopo giorno, all’incontro con GESU’ BAMBINO che viene nei nostri cuori per ricordarci che siamo venuti al mondo per AMORE e che la nostra missione, qui sulla terra, è DIFFONDERE L’AMORE.
Beati coloro che, come i Magi, seguiranno la COMETA che illumina la strada,che indica la via, che ti conduce all’incontro con LUI, il DIO CON NOI.
Se potete, lasciate tutto per 1 ora, e mettetevi in cammino, partecipate alla Santa Novena, rinnovatevi nel cuore e dite al Signore: “ci hanno mandato, ma quanto ci hanno detto è vero, qui risiede la VERA GIOIA DEL CUORE e la FELICITA’ DELL’ANIMA”…
Questo è il regalo che Vi chiedo perché so il BENE che riceverete. Vostro FraSole

domenica 27 novembre 2016

14 – Domanda n. 14 di FraSole: IL RISPETTO

14 – Domanda n. 14 di FraSole

IL RISPETTO. Il rispetto è un valore importantissimo per ogni essere umano. Se ogni relazione interpersonale, ma anche il dialogo con se stessi, potesse basarsi sul rispetto: quanta gioia in più e quanta sofferenza in meno ci sarebbe… Mi rispetto per quello che sono, con i miei pregi e i miei difetti? Rispetto i miei cari, i miei colleghi, i miei simili?... Per poter nutrire il RISPETTO ci vuole un uscire da SE’, dalle proprie convinzioni, paure, sensi di colpa, complessi, frustrazioni per andare incontro ad un altro che, magari, è combinato peggio di me… Ma se porto rancore, desiderio di vendetta, di rivalsa, se considero l’altro un pericolo, una minaccia; se non c’è stima, riconoscenza, desiderio di bene, di pace e di amore, dove precipita il rispetto?...  Una società che non rispetta l’altro è come la nostra, dove ognuno fa quello che gli pare come gli aggrada e senza considerare gli altri. Una società dove non c’è RISPETTO, che società è? Una persona in cui non c’è il senso del RISPETTO, che persona è?...

sabato 5 novembre 2016

Giù le "mani" da Radio Maria. Essa non è la FRASE PRONUNCIATA!!!... MA E’ MOLTO ALTRO…MOLTO DI PIU’… Quando le tenebre vogliono giudicare la LUCE...

Giù le "mani" da Radio Maria. Magari tanti critici a buon mercato sapessero il bene che essa fa in tutto il mondo e la testimonianza di fede che da in un mondo perverso e pervertitore, lontano da Dio e dal suo messaggio di salvezza e azione santificatrice. Quando le tenebre vogliono giudicare la LUCE...

Il problema non è la frase detta sulla quale ognuno può esprimere il proprio parere ma sull’attacco concentrico, dentro e fuori dalla Chiesa, su di un presidio del bene e dell’evangelizzazione che è Radio Maria. Essa non è la FRASE PRONUNCIATA!!!... MA E’ MOLTO ALTRO…MOLTO DI PIU’… E NON DOBBIAMO CONSENTIRE A NESSUNO CHE COLGANO UNO SCIVOLONE PER AGGREDIRE UNA SORGENTE D’AMORE… 

giovedì 3 novembre 2016

LA GIOIA DI DIO E' LA NOSTRA FORZA...

La GIOIA salverà l’umanità. Scomparirà la tristezza quando ci sentiremo portatori sani della BELLEZZA. Il BELLO, il BUONO e il GIUSTO sono la nostra forza. Liberiamoli in chi li tiene prigionieri nel proprio cuore per il semplice motivo che non ha ancora conosciuto l’AMORE. 

Quanto rumore intorno a noi...

Quando si ama non occorrono parole. Il silenzio è pieno…  Ma quando il cuore è vuoto di sentimenti, per sentirsi vivi si fa tanto rumore. Quanto rumore in tante persone per nascondere la mancanza di AMORE…

domenica 18 settembre 2016

13 – Tredicesima domanda di FraSole agli amici e fratelli del Convento virtuale

Eccoci giunti, lentamente, alla “Tredicesima domanda”, rivolta agli amici e fratelli del Convento Virtuale di FraSole: i solari (lo splendore) di Dio…

Stupore, meraviglia, gioia… quanti ne fanno quotidiana esperienza?
Siamo chiamati alla felicità e il mondo ce la nega;
abbiamo diritto al ben-essere e veniamo dominati dal mal-essere;
desideriamo vivere nella pace e, come dice Papa Francesco, ci sono guerre e conflitti dappertutto…
Voi che girate in lungo e in largo per la “Rete”, avete incontrato qualcuno o qualcosa che sfugga a questo modus operandi?
Ma anche nel “Mondo reale”: chi, nel nostro piccolo-grande pianeta può renderci AUTENTICAMENTE felici e garantirci REALMENTE che si possa vivere nella pace universale: fra i popoli, fra le nazioni, nella società, sul posto di lavoro, in famiglia e con sé stessi?...
I “Figli della Luce” sono veramente dominati dalla furbizia, dall’ignoranza, “dalla scaltrezza” di questo mondo?


13 – Tredicesima domanda: NEL MONDO CHE CONOSCI, CHI O COSA, SECONDO TE, UNISCE E NON DIVIDE, AVVICINA E NON ALLONTANA, INCLUDE E NON ESCLUDE, VALORIZZA E NON MORTIFICA?...

Per un rinfresco spirituale prima della risposta:

domenica 17 luglio 2016

Riprendiamo con la “Dodicesima domanda” rivolta agli amici e fratelli del Convento Virtuale di FraSole: i solari di Dio…

Riprendiamo con la “Dodicesima domanda” rivolta agli amici e fratelli del Convento Virtuale di FraSole: i solari di Dio…

Terminati gli esami di Stato, iniziano, per molti, le vacanze estive.
Un tempo ci si chiedeva: “…vai al mare o in montagna?...”, oggi, non basta. Almeno, bisogna aggiungere alla risposta sulla meta prescelta: vado a rilassarmi, a ritrovare me stesso/a, vado a tonificarmi, a fare nuove esperienze, “stacco la spina”, mi do alla pazza gioia, voglio stare tranquillo/a… e così via; con propositi, comunque, diretti sempre al soddisfacimento del bene primario: LA RICERCA DEL BENESSERE PERSONALE anche, e almeno, per qualche giorno o settimana.
Si parte, crisi o non crisi, ma chi ci riesce, stando a questa analisi, lo fa per andare alla ricerca o al recupero del benessere fisico, psico-fisico e/o spirituale.
Non solo, dunque, eco-vacanza al fine di contemplare e godere delle bellezze paesaggistiche e ambientali o vacanze culturali utili a poter ampliare la conoscenza attraverso la scoperta di nuove culture, nuove tradizioni, ammirare inedite forme di arte, ma vacanze destinate soprattutto al soddisfacimento profondo di se stessi o più semplicemente al ristoro eno-gastronomico e recupero della forma fisica, anche attraverso le Spa (queste realtà che hanno capito i nuovi bisogni della società dei consumi, consumata dal progresso, capaci di offrire un benessere momentaneo alla persona, senza limitazioni, di nessun genere).

12 – Dodicesima domanda: IL BEN-ESSERE, PER TE, DOVE RISIEDE E COME CONSEGUIRLO?...

domenica 5 giugno 2016

LA DITTATURA DELLA PERVERSIONE DAL POTERE INCONTRASTATO...

SIAMO GIUNTI AL DELIRIO COLLETTIVO ISTITUZIONALIZZATO... ECCO COSA SUCCEDE QUANDO SI MANDA LA PERVERSIONE AL POTERE...
Chiudono le scuole antigender. Il vescovo: “Disobbedite"
La nuova bussola quotidiana quotidiano cattolico d'opinione
LANUOVABQ.IT

domenica 29 maggio 2016

IL CORPUS DOMINI: La presenza Viva e Vera di Dio in mezzo a noi...

Oggi è un giorno importante per la Chiesa e per ogni singolo cristiano. In ogni parte del mondo, nelle piccole e grandi chiese si celebra in maniera speciale la presenza concreta del Risorto... E' la Festa del Corpo, del Sangue, dell’Anima e della Divinità di nostro Signore Gesù Cristo. La presenza Viva e Vera di Dio in mezzo a noi, in Cristo Gesù, nella pienezza dello Spirito Santo. Se ne avete la possibilità accompagnate Gesù quando questa sera attraverserà in processione le vie delle vostre città per incontrarvi uno ad uno, nessuno escluso. Amen, Alleluja, Amen

sabato 14 maggio 2016

QUESTA SERA I FRATELLI DEL CONVENTO VIRTUALE DI FRASOLE INVOCANO, UNITI, LO SPIRITO SANTO...

Questa sera TUTTI UNITI, con l’atteggiamento della veglia di preghiera, per INVOCARE LO SPIRITO SANTO a distanza, alle 21,30, con il “VIENI SANTO SPIRITO”. Domani è la Pentecoste ed è cosa buona e giusta pregare in Cristo, lo Spirito Santo a lode e gloria di Dio Padre. Amen, Alleluia, Amen

“VIENI SANTO SPIRITO”: http://www.maranatha.it/Massime/XPage.htm

domenica 8 maggio 2016

11 – UNDICESIMA DOMANDA. Le domande di FraSole per la riflessione comune della settimana...

11 – UNDICESIMA DOMANDA


Nel mondo c’è tanta falsità, tanta ipocrisia; la cattiveria e l’egoismo sembra che dominino sovrani… L’ASCENSIONE DI GESU’ AL CIELO E’ UN LASCIARCI SOLI a combattere la buona battaglia, oppure?...

lunedì 25 aprile 2016

IN RISPOSTA A NATALUCCIA


Si, è vero!... Voi donne avete conquistato l’emancipazione e ciò Vi fa onore e va riconosciuto. Adesso, però bisogna affrontare un altro obiettivo e non riguarda solo le donne: abbiamo perso la SOVRANITA’ DEGLI STATI. Oggi è la FESTA DELLA LIBERAZIONE ma siamo liberi o dipendiamo dalle scelte compiute da pochi per ragioni economiche e di dominio TOTALE?...
Vi invito a riflettere sulla provocazione di FraSole prima di dire che siamo LIBERI:

 http://www.fratesole.sicily.it/tamtam_indignati_terza_via/TamTam_indignati_Terza_via.htmhttp://www.fratesole.sicily.it/tamtam_indignati_terza_via/TamTam_indignati_Terza_via.htm

domenica 24 aprile 2016

RIPRENDIAMO CON LA DECIMA DOMANDA

BENVENUTO AI NUOVI AMICI DEL CONVENTO. RIPRENDIAMO CON LA DECIMA DOMANDA.
10 - Domanda: CI RENDIAMO CONTO CHE L’UMANITA’ NON E’ STATA CREATA DAL SIGNORE PER DIPENDERE DA WALL STREET?...
Carissimi amici della rete web, la vita è bella. Perché sprecarla inseguendo cose futili e passeggere? Se ci sono persone, al mondo, che non se ne preoccupano e accettano passivamente questo stato di cose, per i credenti di qualunque religione e per i laici “umanisti” (che hanno a cuore le sorti dell'uomo e del pianeta), ciò che sta accadendo a livello mondiale sul piano economico-finanziario non è giusto, non è vero e non è buono.
Se vi va di dire la vostra entrate nel convento e in particolare nella seguente stanza:

domenica 17 aprile 2016

RINASCITA CRISTIANA. BASTA CON IL CONSOCIATIVISMO IBRIDO...

RINASCITA CRISTIANA.

ECCO LA RISPOSTA DI FRASOLE ALLA NONA DOMANDA:

“IL CITTADINO ITALIANO SU CHI PUO’ CONTARE PER OTTENERE QUELLO CHE GLI SPETTA E CIOE’: IL DIRITTO AD UNA VITA SERENA, PACIFICA E CON IL NECESSARIO PER VIVERE DIGNITOSAMENTE?...”

RINASCITA CRISTIANA. Risposta alla nona domanda da parte di FraSole

RINASCITA CRISTIANA.

Risposta alla 9 – Domanda da parte di FraSole.

Il principio da porre alla base della riflessione, in risposta alla nona domanda, potrebbe essere preso in prestito dal detto popolare: “ OGNUNO HA CIO’ CHE SI MERITA”.
Se ci pensiamo bene, infatti, A QUESTA GENERAZIONE NON ABBIAMO FORSE, CONSEGNATO UNA SOCIETA’ IPOCRITA E MENZOGNERA, PERVERSA, CORROTTA, RIPIEGATA SU SE STESSA, CAPACE SOLTANTO DI TOGLIERE LA SPERANZA AL POPOLO CHE SOFFRE E CONCENTRARE IL BENE-ESSERE FRA POCHI PRIVILEGGIATI CHE NE FANNO USO E CONSUMO AI DANNI DELLE PERSONE PIU’ DEBOLI?...
Noi tutti, volenti o nolenti, abbiamo contribuito a creare un mondo FALSO, che basa le proprie certezze sull’avere, sul possedere, sul godere e sul dominare gli altri. Siamo tutti, chi più chi meno, vittime di quella suggestione collettiva propria del RELATIVISMO ETICO che come effetto genera
IL DESIDERIO di avere tutto e subito, senza sé e senza ma; di pretendere il massimo per se stessi senza preoccuparsi nemmeno dell’essenziale che manca al prossimo e della condizione di solitudine che magari esperimenta il vicino di casa; il BISOGNO di usare,  sfruttare, spremere e buttare tutto, subito dopo l’uso, come un oggetto qualsiasi. Niente stabilità affettiva, niente continuità sentimentale, conta solo l’attimo fuggente; all’amore stabile si è sostituito il sesso mordi e fuggi; al lavoro stabile, il precariato, al servizio per il bene per tutti è subentrato il servizio al bene proprio e dei propri parenti, amici e sostenitori.

Nella domanda viene chiesto: SU CHI PUO’ CONTARE IL CITTADINO PER OTTENERE QUELLO CHE GLI SPETTA DI DIRITTO?... Siamo convinti che prima di cercare dei responsabili al di fuori di ognuno di noi, dobbiamo guardarci dentro e chiederci se siamo parte integrante del sistema, assuefatti al modus vivendi o abbiamo capito che: “chi è causa del proprio male pianga se stesso”?...
IL SISTEMA E’ COSI’ MALATO E INARIDITO ALLA RADICE CHE NON POSSIAMO CONTARE SU NESSUNO SE NON SULLA NOSTRA VOLONTA’ DI DIRE BASTA E DI COMPRENDERE CHE E’ VENUTO IL TEMPO, ED E’ QUESTO, PER USCIRE DAL LETARGO, DALL’IPNOSI COLLETTIVA, DALLO STORDIMENTO GENERAZIONALE.
I CREDENTI, HANNO UNA IDENTITA’ CHE LI ORIENTA AL BENE, AL GIUSTO, AL BUONO?... SI RIUNISCANO ABBATTENDO MURI, BARRIERE, PROTAGONISMI E PRIMOGENITURE E DIANO VITA ALLA RINASCITA CRISTIANA IN OGNI LUOGO E IN OGNI ISTITUZIONE. 
PAPA FRANCESCO, DA SOLO, STA DIMOSTRANDO CHE IL CRISTIANESIMO NON FA MALE A NESSUNO E VUOLE IL BENE DI TUTTI!!!... E ALLORA, VI CHIEDO, PERCHE’ DOBBIAMO FARCI GUIDARE E COMANDARE DA PERSONE SENZA SCRUPOLI CHE AL CENTRO DEL LORO CUORE NON HANNO DIO MA IL PROPRIO IO?... RINASCITA CRISTIANA. Fate sentire la vostra voce con la consapevolezza che non siete soli e allora, forse, potremo rivendicare il “DIRITTO AD UNA VITA SERENA, PACIFICA E CON IL NECESSARIO PER VIVERE DIGNITOSAMENTE”.


Pace e bene. V/stro FraSole

sabato 9 aprile 2016

IL CITTADINO ITALIANO SU CHI PUO’ CONTARE?...

9- NONA DOMANDA.

Salve, fratelli e sorelle. Un caloroso benvenuto ai nuovi amici. FraSole, dal bellissimo Convento virtuale, Vi invita a partecipare alla nona riflessione per la settimana.
Mentre i governanti si fanno i comodi loro e dei loro parenti e amici, il cittadino soffre, i giovani non trovano lavoro, le famiglie vivono nel disagio, i deboli GRIDANO AIUTO!!!...
9 – DOMANDA:

IL CITTADINO ITALIANO SU CHI PUO’ CONTARE PER OTTENERE QUELLO CHE GLI SPETTA E CIOE’: IL DIRITTO AD UNA VITA SERENA, PACIFICA E CON IL NECESSARIO PER VIVERE DIGNITOSAMENTE?... 

domenica 3 aprile 2016

FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA

PRIMA DOMENICA DOPO PASQUA, SU RICHIESTA ESPLICITA DI GESU’ PER BEN 14 VOLTE A SUOR FAUSTINA NEL 1931: FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA.
Quest’anno acquista maggiore significato e capacità di coinvolgimento dei fedeli in quanto ricorre nell’Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco.
OGGI LE PORTE DEL CONVENTO VIRTUALE DI FRASOLE SONO APERTE A TUTTI I PELLEGRINI DEVOTI DELLA “DIVINA MISERICORDIA” CHE VOGLIONO VIVERE NEL CONCRETO L’ESPERIENZA DELLA RISURREZIONE DI GESU’ CRISTO.
Così si pronunciò Gesù quando trasmise a suor Faustina la sua volontà relativamente al quadro che Lui stesso suggerì di realizzare: "Io desidero che vi sia una festa della Misericordia. Voglio che l'immagine, che dipingerai con il pennello, venga solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua; questa domenica deve essere la festa della Misericordia".
Vi affido una riflessione particolare sul perché della scelta della prima domenica dopo Pasqua; così come ha osservato la stessa suor Faustina: "Ora vedo che l'opera della Redenzione è collegata con l'opera della Misericordia richiesta dal Signore". Gesù ha spiegato la ragione per cui ha chiesto l'istituzione della festa: "Le anime periscono, nonostante la Mia dolorosa Passione (...). Se non adoreranno la Mia misericordia, periranno per sempre". Vi consiglio di recitare quotidianamente la seguente preghiera:
MIO DIO, IO CREDO, ADORO, SPERO E TI AMO. TI CHIEDO PERDONO PER TUTTI COLORO CHE NON CREDONO, NON ADORANO, NON SPERANO E NON TI AMANO. AMEN


BUONA CELEBRAZIONE DELLA DIVINA MISERICORDIA A TUTTI…


martedì 29 marzo 2016

LA VERA FAMIGLIA PER VOLONTA' DI DIO


TUTTI HANNO LA POSSIBILITA' DI RISORGERE. DIO LO CONCEDE A COLORO CHE GLIELO CHIEDONO CON TUTTO IL CUORE.
MA TUTTI I BAMBINI HANNO DIRITTO AD UNA MAMMA E AD UN PAPA' E NON PERCHE' ESSI POSSONO CHIEDERLO MA PERCHE' DIO HA DISPOSTO IL CREATO COSI'...




RISPOSTA A PIU' MANI ALL'OTTAVA DOMANDA

DAVID CAPRANO E FRASOLE SULL’OTTAVA DOMANDA.

Riflessione di David Caprano 
Per essere sincero non saprei dire quando mi sono indignato l'ultima volta, ma vi assicuro che non passa giorno senza la sua parte di dolore o tristezza per il male che dilaga nel mondo.
Preferisco concentrarmi sul bene e su tutte le piccole isole di paradiso che ancora emergono qua e la, sparpagliate in questo oceano immenso e freddo,che é questo nostro mondo.
Penso comunque che il male piu forte nel cuore di Dio, venga causato nel nostro tempo dalle urla senza voce, delle migliaia e migliaia di anime innocenti strappate dal grembo delle loro mamme.
É una cosa talmente orrenda, che non riesci a pensarci piú di tanto.
Rimango sbigottito pensando alla pazienza divina di fronte a questo sterminio giornaliero, e di fronte a un cielo spezzato dalle urla di dolore dei bambini assassinati, e grondante di sangue innocente, tutto il resto mi sembra, cosi piccolo, quasi insignificante.
~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Pausa di silenzio
~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Pace

Risposta di Fra Sole 
Giusto David, di fronte al male che dilaga nel mondo in maniera concentrica e sempre e solo contro la PERSONA UMANA, la sua NATURA, la FAMIGLIA e la CHIESA DI DIO ovunque diffusa e presente nel mondo può essere necessario fare silenzio e aspettare che si compia il TEMPO DI DIO che certamente non è il nostro tempo. L'invito all'indignazione in QUESTO CONVENTO VIRTUALE non corrisponde all'indignazione dei mondani pronti a sfasciare tutto per poi ritrovarsi sempre nei soliti pasticci ma alla NECESSITA' di prendere coscienza .che dobbiamo farci collaboratori di Dio per le vie del mondo uscendo allo scoperto e manifestando, NELL'UNITA', che le persone di buona e santa volontà ci sono, esistono e sono più numerose dei collaboratori di satana. Loro, dalla loro parte hanno il potere, i soldi e la stampa asservita, noi, invece, dalla nostra parte, abbiamo LA SPERANZA DEI LIBERATI E LA FORZA DELLA PREGHIERA CHE TUTTO VINCE E TUTTO TRASFORMA . Il Cristo ha già vinto!!!... A noi spetta il compito di rendere visibile, nel mondo che vive nel buio e nell'ignoranza dell'evento della RESURREZIONE: IL TRIONFO DI DIO SUL MALE E SUL MALIGNO. Pace e bene.
Per chi volesse replicare, può farlo sulla pagina:  INDIGNATI CRISTIANI...

8 – RISPOSTA ALL’OTTAVA DOMANDA

8 – RISPOSTA ALL’OTTAVA DOMANDA

Siamo nel Tempo della Risurrezione. Quante belle occasioni ci offre il Signore per rivedere la nostra vita passata e cercare di migliorarla per il futuro. Si sa che senza di Lui è dura ed è difficile ma la Risurrezione di Cristo ci dice proprio che con il Suo aiuto ce la possiamo fare a rinascere, a ricominciare. Se lo ricordate, avevamo interrotto le DOMANDE PER LA SETTIMANA; siamo giunti all’ottava:
“L'aggressione ai valori e alla naturale armonia del Creato, le scelte politiche, culturali ed economiche dei nostri governanti che dividono, svuotano ed impoveriscono la persona umana e le famiglie, le ingiustizie... ecc., ecc.... COSA TI INDIGNA DI PIU' ?...”
Nel frattempo, sono state date tante risposte, profonde e soprattutto: sentite. Fra le tante ho scelto, per fornire una riflessione sul tema, l’intervento di David Caprano al quale segue quello di FraSole. Ambedue, possono considerarsi utili come risposta all’ottava domanda.

Per chi volesse replicare, può farlo sulla pagina: INDIGNATI CRISTIANI... TAM, TAM...

domenica 27 marzo 2016

CRISTO E’ RISORTO!!!... CRISTO E’ VERAMENTE RISORTO

FraSole completa le riflessioni proposte per il Triduo, con quella sulla SS. Pasqua.
CHE COMPITO GRANDE HA ASSEGNATO IL SIGNORE ALLE DONNE…
Come raccontano i tre vangeli sinottici, a Maria Maddalena, Maria, madre di Giacomo, e Salome, «Passato il sabato, all'alba del primo giorno della settimana», l’angelo disse: «Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui. È risorto, come aveva detto… Presto, andate a dire ai suoi discepoli: È risuscitato dai morti, e ora vi precede in Galilea; là lo vedrete».
Può sembrare un paradosso che ad annunciare ai discepoli la Risurrezione di Gesù siano state delle donne, dato che all’epoca, presso gli ebrei, la loro testimonianza valeva meno di niente e, non essendo attendibile, pensate che valore avrebbe potuto avere il loro racconto...
Ma Gesù ha scelto proprio le DONNE affinché, per prime, potessero diffondere la Buona Notizia: CRISTO E’ RISORTO!!!... Solo successivamente, gli uomini, i discepoli, poterono verificare e a loro volta dichiarare: CRISTO E’ VERAMENTE RISORTO.
C’è da chiedersi: che compito grande ha assegnato il Signore alle DONNE?...
In Genesi 3, 14-19, dopo il “peccato originale”: …il Signore Dio disse al serpente: «Poiché tu hai fatto questo… Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno».
Donne, voi siete le creature più belle e più sensibili del Creato. Avete una missione da compiere nel mondo. Gli UOMINI hanno creato il caos; hanno aggredito il Bello, il Buono e il Giusto e sconvolto le leggi naturali. Sono guerrafondai, perversi, arrivisti e privi di scrupoli. Portate con la vostra vita e il vostro esempio l’annuncio della Risurrezione di Cristo in famiglia, nei posti di lavoro, nei luoghi di comando e di governo, ovunque voi siate perché trionfi il bene sul male, l’amore sull’odio, la pace sulle guerre.
Cristo E’ AMORE e voi sapete cos’è, perché esce spontaneo dal vostro cuore; gli uomini, invece, dicono di amare ma lo fanno mentalmente.
“SIATE IL SALE DELLA TERRA E LA LUCE DEL MONDO”. Fra Eva e Maria, seguite l’esempio della Madre del Cristo; con Lei, istante dopo istante, schiacciate la testa al serpente antico che vuole distruggere l’umanità e le fondamenta stesse della Creazione. BUONA PASQUA DI RISURREZIONE A VOI E A TUTTI GLI UOMINI A CUI POTETE TRASMETTERE ANCORA OGGI LA BUONA NOVELLA. POSSANO GLI UOMINI CHE INCONTRERETE NEL CORSO DELLA VOSTRA VITA TRARRE ESEMPIO DALLA VOSTRA CAPACITA’ DI AMARE GRATUITAMENTE, PER POTER OPERARE, INSIEME, PER IL BENE DELL’UMANITA’. FraSole

DOMENICA DI PASQUA. LE DONNE PER PRIME: "CRISTO E' RISORTO!!!..."

DOMENICA DI PASQUA. LE DONNE PER PRIME: "CRISTO E' RISORTO!!!..." E DOPO, GLI UOMINI, DAPPRIMA INCREDULI: "CRISTO E' VERAMENTE RISORTO". Che compito grande ha assegnato il Signore alle DONNE... Più tardi, se lo gradite, FraSole completerà le riflessioni proposte per il Triduo, con quella sulla SS. Pasqua, dove le donne sono protagoniste ed hanno una missione da compiere. CON L'AUGURIO CHE POSSIATE RINNOVARVI RIVESTENDOVI DELLA LUCE DI CRISTO RISORTO, VIVO E VERO IN NOI E IN MEZZO A NOI VI AUGURO, CON TUTTO IL CUORE E CON TUTTA L'ANIMA: BUONA PASQUA DI RISURREZIONE A TUTTI. V/stro FraSole dal Convento virtuale più grande del mondo...

sabato 26 marzo 2016

SABATO SANTO: IL TEMPO DELL’ATTESA FRA MEMORIALE E RINNOVAMENTO INTERIORE

SABATO SANTO: IL TEMPO DELL’ATTESA FRA MEMORIALE E RINNOVAMENTO INTERIORE.

Il Sabato Santo non occorrono parole ma azioni. Siamo stati in compagnia con il nostro amico Gesù durante l’ultima Cena, nel Getsemani, lungo la Via Santa, sul Calvario; abbiamo assistito alla Sua morte, deposizione e sepoltura… E’ TUTTO FINITO?
NO!!!... Nulla di quello che ha fatto e che ha detto Gesù è stato sepolto per sempre.
Il Memoriale che si rinnova ci dice che Egli è stato BUONO, GIUSTO e VERO.
Da cristiani, da persone che vogliono vivere la Pasqua devono coltivare il proposito di renderlo risorto e vivo nel proprio spirito mettendo in pratica ciò che Lui ci ha chiesto: “perdonate e sarete perdonati… amate e riceverete amore… date e vi sarà dato… siate UNO come IO E IL PADRE SIAMO UNA COSA SOLA.
Come fare per vivere in concreto la Pasqua?
Iniziamo con il perdonare noi stessi per tutte le volte che con le nostre scelte e i nostri pregiudizi ci siamo fatti del male; perdoniamo i nostri cari ABBRACCIANDOLI uno per uno, chiedendogli perdono per tutto il male che gli abbiamo fatto; perdoniamo tutti coloro che ci hanno fatto del male offrendo tutto al Signore; amiamo per primi, gratuitamente e senza aspettarci il contraccambio; amiamo anche con la volontà, non desiderando il male di nessuno ma il bene per tutti; amiamo anche i nostri cari defunti pregando Gesù affinché, nell’incontro che sta avendo con loro, li liberi da ogni colpa e li ammetta a godere della Sua Gloria nel Paradiso; non viviamo la nostra fede da soli ma nella comunione con la CHIESA. Cercate una chiesa, entrate e parlate con un sacerdote; ditegli: “ti riconosco come presenza viva di Cristo, ecco qui tutti i miei peccati, consegnali al Cuore di Cristo affinché li bruci con il fuoco del Suo Amore e mi faccia risorgere con Lui a VITA NUOVA.

QUESTO SI, SAREBBE PASSAGGIO DALL’UOMO VECCHIO ALL’UOMO NUOVO. BUONA PASQUA DI RISURREZIONE IN CRISTO, CON CRISTO E PER CRISTO. Amen, Alleluja, Amen. V/stro FraSole

L’ATTESA DEL SABATO SANTO

L’ATTESA DEL SABATO SANTO.
Prosegue la crono-riflessione di FraSole sul Triduo Pasquale e sulla Pasqua di risurrezione. Intorno alle 12’00 verrà pubblicata quella sul SABATO SANTO, rivolta a coloro che vogliono vivere l’esperienza dell’ATTESA nella comunione dei santi, con Maria, gli Apostoli e i Cori Angelici…
BUON PASSAGGIO DALL'UOMO VECCHIO ALL'UOMO NUOVO CON GESU' CRISTO CHE FA NUOVE TUTTE LE COSE...

venerdì 25 marzo 2016

IL SILENZIO DEL VENERDI’ SANTO NON E’ PER LA SCONFITTA MA PER LA VITTORIA…

IL SILENZIO DEL VENERDI’ SANTO NON E’ PER LA SCONFITTA MA PER LA VITTORIA…

Gli scribi e i farisei ipocriti hanno complottato per uccidere Gesù. Avevano un loro “infiltrato”, figlio della loro stirpe di servi e collaboratori del nemico di Dio.
Ci sono riusciti: hanno ucciso il LOGOS, la PAROLA che con forza, con potenza e con autorità smascherava la loro falsità e annunciava la presenza del VERBO DI DIO in mezzo a loro.
MA COME E’ POSSIBILE UCCIDERE LA “PAROLA”?... Come si può sopprimere il Logos?... Quando la parola proviene dall’uomo esalta il proprio IO, ma quando essa è divina, parla in nome di DIO ed è come un fiume in piena che trascina con se quanto incontra e lo conduce al grande oceano. Chi lo può fermare? NESSUNO!!!... La Parola soppressa il venerdì è riapparsa la domenica, con maggior forza e potenza, capace di unire Cielo e terra nella pienezza dello Spirito Santo.
Ma allora come oggi, il nemico di Dio, il ribelle, l’ostinato, ha i suoi servi e i suoi collaboratori compresi gli “infiltrati” nella Chiesa di Gesù Cristo e nei luoghi di culto degli ebrei e dei mussulmani. Allora come oggi, cambiando strategie e metodologia, facendosi “globalizzato”, perseguita i credenti, li massacra, li uccide anche nella loro dignità di esseri umani. Divide le famiglie, le nazioni, i continenti; affama i tanti e concentra forza, potere e denaro solo in pochi; corrompe anche governanti e sacerdoti distogliendoli dalla loro missione; mette l’uno contro l’altro e, non ultimo, LA COSA PIU’ IMPENSABILE E PIU’ SCANDALOSA AI TEMPI DEL PRIMO ASSALTO A GESU’ E ALLA SUA CHIESA: LA PERVERSIONE COME LUOGO DELLA DISTRUZIONE DEL GENERE UOMO/DONNA, DELLA FAMIGLIA NATURALE COSTITUITA DA UN UOMO ED UNA DONNA, DELL’INNATURALE CHE PRETENDE DI ESSERE CONSIDERATO NATURALE ANCHE A LIVELLO TEOLOGICO E DOTTRINALE!!!...

Ma il nemico di Dio, è risaputo, sa fare le pentole ma non i coperchi… E Gesù non è venuto invano per salvarci e liberarci. Con buona pace di quanti pensano che è rimasto nel sepolcro dove è stato posto il venerdì santo, IL VERBO DI DIO E’ PRESENTE PIU’ CHE MAI E AGISCE SCEGLIENDOSI GLI ELETTI FRA TUTTI COLORO CHE NON RIMANGONO TURBATI DAI MALI DEL MONDO MA CHE NUTRENDO LA SPERANZA DEI RINATI IN CRISTO VINCONO QUOTIDIANAMENTE, PER LE VIE DEL MONDO, IL MALE CON IL BENE, L’ODIO CON L’AMORE, LA MORTE CON LA CERTEZZA DELLA VITA ETERNA. Buon venerdì santo a tutti. V/stro FraSole, dal Convento virtuale al servizio del Bene, del Giusto e del Vero.

IL SILENZIO DEL VENERDI’ SANTO

IL SILENZIO DEL VENERDI’ SANTO.
Prosegue la crono-riflessione di FraSole sul Triduo Pasquale. Intorno alle 11,00-11,30 verrà pubblicata quella sul VENERDI' SANTO, rivolta a coloro che vogliono vivere i momenti centrali della nostra fede da protagonisti, nello spirito, e non da spettatori di eventi occorsi migliaia di anni fa e celebrati, per molti, solo come rito, legato ad una tradizione che si tramanda di generazione in generazione.
GESU’ E’ VIVO E PRESENTE ORA E SEMPRE… e non è rimasto sepolto il venerdì santo.

giovedì 24 marzo 2016

PERCHE’ SIANO UNA COSA SOLA, COME NOI…

MENTRE IL GIARDINO DELLA STORIA E’ PERVASO E INVASO DA STERPAGLIE E PIANTE SENZA FRUTTO, IL BENE, COMUNQUE, CRESCE E SI DIFFONDE.

Non passa giorno, ad esempio, per quanto ci riguarda, che il Convento virtuale di FraSole viene illuminato da nuove presenze provenienti da tante nazioni. Oggi, giovedì santo, diamo il benvenuto ai nuovi 108 amici e fratelli che invitiamo a prendere visione dei luoghi della riflessione per un cammino umano e spirituale vissuto nella gioia e nella condivisione. UN CUOR SOLO ED UN ANIMA SOLA.
In questo giorno, la liturgia ci presenta l’inizio della passione di nostro Signore Gesù Cristo. Nel Suo testamento spirituale, durante la benedizione della cena, Egli, come leggiamo in Giov. 17 (6-11), elevò a Dio Padre, fra l’altro, la seguente invocazione: Ho fatto conoscere il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo. Erano tuoi e li hai dati a me ed essi hanno osservato la tua parola. Ora essi sanno che tutte le cose che mi hai dato vengono da te, perché le parole che hai dato a me io le ho date a loro; essi le hanno accolte e sanno veramente che sono uscito da te e hanno creduto che tu mi hai mandato. Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che mi hai dato, perché sono tuoi. Tutte le cose mie sono tue e tutte le cose tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te. Padre santo, custodisci nel tuo nome coloro che mi hai dato, perché siano una cosa sola, come noi”. FACCIAMO TESORO DI QUESTO LASCITO SPIRITUALE CHE CONTIENE IN SE’ ANCHE LA NOSTRA VOCAZIONE E LA NOSTRA MISSIONE: “…PERCHE’ SIANO UNA COSA SOLA, COME NOI… Buon Triduo pasquale a tutti e condividete quanto più possibile il desiderio espresso da Gesù perché si diffonda in tutto il mondo a lode e gloria di Dio Padre. V/stro FraSole


lunedì 21 marzo 2016

BUONA SETTIMANA SANTA

Buon inizio della settimana santa. Il deserto dell’anima purificata dalla rinuncia, dall’astinenza, dal digiuno, diviene un luogo privilegiato per la trasformazione interiore della persona umana. Nel silenzio aumenta la capacità di ascolto, di preghiera e di comunione con Dio.
AUGURO A TUTTI I FRATELLI E LE SORELLE DEL CONVENTO VIRTUALE, IVI COMPRESI GLI 81 NUOVI ARRIVATI, DI COMPIERE IL PIU’ BEL PASSAGGIO DALL’UOMO VECCHIO A QUELLO RINNOVATO DELLA PROPRIA STORIA DI VITA. IL CUORE E LA MENTE DI OGNUNO POSSANO PARTECIPARE, IN COMUNIONE DI SPIRITO, AL TRIONFO DI CRISTO SUL PECCATO, SUL MALE E SULLA MORTE.

BUONA SETTIMANA SANTA.

venerdì 18 marzo 2016

8 – ottava domanda: L'aggressione ai valori e alla naturale armonia del Creato...

8 – ottava domanda:

ECCO L’OTTAVA DOMANDA: L'aggressione ai valori e alla naturale armonia del Creato, le scelte politiche, culturali ed economiche dei nostri governanti che dividono, svuotano ed impoveriscono la persona umana e le famiglie, le ingiustizie... ecc., ecc.... COSA TI INDIGNA DI PIU' ?... Parliamone su:https://www.facebook.com/groups/233626220021262/?ref=bookmarks


mercoledì 16 marzo 2016

Ecco di seguito la risposta alla domanda n. 7

Ecco di seguito la risposta alla domanda n. 7:
Una società senza identità, l’uomo senza valori e i cristiani che si vergognano di dichiararsi tali o che disconoscono le verità essenziali della propria religione: esiste un sentiero comune che possa condurre l’essere umano alla creazione di una civiltà equa, pacifica e solidale, ecumenica e aperta al dialogo interreligioso?


Il sentiero comune a tutti, credenti e non credenti è la SPERANZA.

RISPOSTA ALLA DOMANDA N.7:

Il sentiero comune a tutti, credenti e non credenti è la SPERANZA. Chi non spera, si dispera. Togliete la speranza ad un uomo o ad una donna e questi cadono nel buio della solitudine, dell’inquietudine, dell’angoscia, della depressione.
Come si può vivere senza sogni, obiettivi da raggiungere, progetti da realizzare?
La speranza di un mondo migliore; la speranza del lavoro per tutti; la speranza di riuscire a scuola, nei mestieri, nelle professioni… La speranza di condivisione dell’amicizia, dell’amore… La speranza che tutto non si concluda qui, sulla terra, ma che ci sia un destino futuro, un al di là per cui vale la pena lavorarci già fin dall’al di qua.
La speranza è guardare altro, vedere oltre, lottare per… E’ lo scopo!... E’ la via obbligata. Per trovarla ci vuole la fede; per alimentarla ci vuole l’amare… Un uomo e una donna pieni di speranza che gioia per il Signore e che dono per l’umanità.
Ecco che la società può diventare la comunità di coloro che credono, che sperano e che amano; che ha una propria identità; che recupera i valori; che non si vergogna di professarsi porzione santa dei figli di Dio per le vie del mondo, in dialogo con tutti.
NON PENSATE CHE BISOGNA PARTIRE DA OGNUNO DI NOI PER REALIZZARE UNA CIVILTA’ EQUA, PACIFICA E SOLIDALE, ECUMENICA E AUTENTICAMENTE APERTA AGLI ALTRI, SENZA PAURE… MA CON TANTA SPERANZA?...
Pace e bene, V/stro FraSole.

Per il ristoro entrate nel convento, per dire la vostra, fatelo su questo blog.

domenica 13 marzo 2016

Due riflessioni tratte dalla meditazione di Papa Francesco all’Angelus di oggi

Due riflessioni tratte dalla meditazione di Papa Francesco all’Angelus di oggi: Pregare per la conversione della LIBERTA’ al BENE da parte di tutti gli uomini; l’incontro della MISERIA (dell’uomo) con la MISERICORDIA (di Dio).
Al solito: semplice, sintetico, essenziale ma di una profondità teologica, dottrinale e pastorale celestiale. Dio benedica il nostro Papa e ci doni la grazia di mettere in pratica i suoi insegnamenti. Pace, bene e gioia grande a TUTTI.
UN CALOROSO BENVENUTO ai nuovi arrivati nel convento virtuale più grande del mondo.

http://www.fratesole.sicily.it/convento_virtuale/index_conv_virt.htm

giovedì 10 marzo 2016

7 - SETTIMA DOMANDA...

Eccoci giunti alla settima domanda:


Una società senza identità, l’uomo senza valori e i cristiani che si vergognano di dichiararsi tali o che disconoscono le verità essenziali della propria religione: esiste un sentiero comune che possa condurre l’essere umano alla creazione di una civiltà equa, pacifica e solidale, ecumenica e aperta al dialogo interreligioso?

domenica 6 marzo 2016

RISPOSTA ALLA SESTA DOMANDA: IO, IN QUESTO MONDO, HO FATTO UNA SCELTA DI CAMPO, DA CHE PARTE STO?

RISPOSTA ALLA SESTA DOMANDA:
IO, IN QUESTO MONDO, HO FATTO UNA SCELTA DI CAMPO, DA CHE PARTE STO?

La mia scelta di campo è iniziata con la seconda conversione, dopo i 18 anni. Superata la crisi adolescenziale che è durata circa quattro anni, mi sono sentito chiamato a fare chiarezza dentro di me e a ricercare la verità. Una sete di autenticità inestinguibile. Dopo avere provato esperienze, sperimentato illusioni, raccolto soltanto un pugno di “mosche”… mi sono ritrovato per terra, solo con me stesso e insoddisfatto di tutto quello che avevo raccolto: solo vanità delle vanità, soddisfazioni effimere e passeggere, vuoto a perdere. E’ stato allora, dopo il fondo/profondo che ho avvertito una voce: “dove sei stato?... Ritorna a casa tua…”. Casa mia?  “Si, perché IO sono la tua casa e, se cerchi la Verità, Io sono la Via”. Da allora, e oggi ho 60 anni, non sono stato tradito una volta da quella Voce mentre io sono andato avanti con i miei limiti, le mie contraddizioni, le mie piccole disubbidienze ma con la ferma, convinta e consapevole certezza che Dio c’è, esiste e vuole da noi che diventiamo suoi collaboratori per ____ motivi: perché l’uomo trovi il senso vero della vita che risiede nella gioia posseduta e trasmessa; per la continuazione della specie umana; per la conversione dalla via dell’egoismo alla via dell’AMORE; per non sprecare il tempo che Lui ci dona non pensando per niente all’Eternità che è il destino ultimo per ognuno di noi.
POSSO RICADERE QUANTE VOLTE VOGLIO MA STO SEMPRE, RIALZATOMI, DALLA PARTE DI DIO (SOMMO BENE), GESU’ CRISTO (DIVINA MISERICORDIA), LO SPIRITO SANTO (AMORE INFINITO E SENZA LIMITI E CONFINI)… 
Pace, bene e gioia grande a tutti. Appuntamento alla settima domanda, fra qualche giorno. V/stro FraSole


martedì 1 marzo 2016

Di settimana in settimana eccoci giunti alla sesta domanda.

Di settimana in settimana eccoci giunti alla sesta domanda. Per chi ci ha seguito sarà stato stimolato a compiere delle riflessioni su dei temi apparentemente scontati ma che coinvolgono la vita di ognuno, ogni giorno.
Per chi non ci ha seguito, se lo vuole, può sempre attingere alle provocazioni di FraSole su questo blog. 

6 – SESTA DOMANDA

6 – SESTA DOMANDA.

Il mondo, questo luogo meraviglioso che ospita, in ogni tempo, l’UOMO e la DONNA, creature stupende che hanno la facoltà di renderlo la “casa comune” del benessere diffuso e condiviso a livello planetario o, viceversa, renderlo luogo di scontro e di conflitto; una casa inospitale dove si litiga sempre e per ogni cosa, anche banale.

In questo mondo, aggredito sempre più dalla violenza, dalla corruzione, dalla perversione e dalla trasgressione; dove l’essere umano pone alla base dei rapporti interpersonali l’egoismo, il cinismo e l’ipocrisia; che nega persino l’esistenza di Dio; che ha ridotto i sentimenti a semplice esperienza erotica mordi e fuggi, al sesso usa e getta; che ha paura dell’amore stabile e duraturo… IO, IN QUESTO MONDO, HO FATTO UNA SCELTA DI CAMPO, DA CHE PARTE STO?


Pensateci fino a domenica sera e se ve la sentite, offrite la Vostra riflessione ai numerosi amici del Convento Virtuale più grande del mondo…
Vostro FraSole.
Se ne sentite il bisogno venite a rinfrescarvi su:   

http://www.fratesole.sicily.it/convento_virtuale/index_conv_virt.htm

giovedì 25 febbraio 2016

LA FAMIGLIA E’ UN PRESIDIO DOVE ANCORA LA PERSONA UMANA E’ UN VALORE DA DIFENDERE, TUTELARE E VALORIZZARE.

Eccoci alla risposta di FraSole alla quinta domanda della settimana:

In FAMIGLIA l’INCOMUNICABILITA’ è IN AUMENTO. Si è sempre più divisi e più silenziosi, ognuno nelle proprie faccende affaccendato; si mangia ad orari diversi e si è sempre più SOLI…  
La domanda: C’E’ QUALCOSA, QUALCHE INTERESSE IN COMUNE CHE ANCORA RIUSCITE A CONDIVIDERE CON I VOSTRI CARI?...

La risposta di FraSole:

Mi corre l’obbligo di proporre alla vostra riflessione l’esigenza di non sottovalutare il fenomeno sempre più avvertito dell’incomunicabilità in famiglia. Ribellatevi con voi stessi e con gli altri familiari se a casa vostra non sentite più il bisogno di condividere le vostre esperienze, i vostri successi e le vostre difficoltà, i vostri sogni e le vostre cadute con le persone care.
Il dialogo è il luogo dell’incontro, del confronto ma anche dello scontro verbale, se si dovesse rendere necessario per far valere i propri diritti o far rispettare le proprie idee.
Tutto è lecito purché, sempre e comunque, non venga meno lo spirito di comunione e di condivisione e venga fatta circolare quell’energia vitale che favorisce l’unità nel rispetto delle diversità.
LA FAMIGLIA E’ UN PRESIDIO DOVE ANCORA LA PERSONA UMANA E’ UN VALORE DA DIFENDERE, TUTELARE E VALORIZZARE. Quale gioia per un genitore poter vedere crescere i propri figli “in età, sapienza e grazia al cospetto degli uomini e al cospetto di Dio”. MA LA FAMIGLIA, MAI COME IN QUESTO TEMPO E’ AGGREDITA NELLA SUA ESSENZA, NELLA SUA RADICE, NELLA SUA STESSA IDENTITA’.
Figli e genitori UNITEVI, INSIEME LOTTATE CONTRO TUTTI I TENTATIVI CHE PROVENGONO DALL’ESTERNO SOTTO FORMA DI PERVERSIONE MORALE, DI AGGRESSIONE CULTURALE, DI LOTTA IDEOLOGICA FRATRICIDA ma soprattutto lottate contro voi stessi allorquando avvertite che con il vostro comportamento state minando le colonne portanti della famiglia che sono: GUARDARE NELLA STESSA DIREZIONE, ESULTARE PER LA GIOIA DELL’ALTRO, ESSERE VICINI NEI MOMENTI DIFFICILI, VIVERE NELLA LIBERTA’ MA NELLA VERITA’. Colonne che poggiano sul dono che il Signore ha fatto ad ogni uomo e ad ogni donna per non smettere mai di credere, di non mollare mai, di andare sempre avanti ponendo la giusta attenzione e il giusto rispetto per chi ci sta attorno che sono: LA FEDE, LA SPERANZA E L’AMORE.
Difendete e condividete queste tre fondamentali virtù perché è su di esse che poggia la vera gioia e la felicità duratura.

Il Signore vi benedica e vi doni la grazia di amare la vostra famiglia…sempre e comunque. Vostro FraSole.

domenica 21 febbraio 2016

Parliamone fino a giovedì…

Il fenomeno è in crescita e interessa tantissime famiglie. E’ importante che se ne parli sia per prenderne coscienza che per assumere la consapevolezza che si è in tanti e non si è da soli ad affrontarlo. Parliamone fino a giovedì…

in FAMIGLIA l’INCOMUNICABILITA’ è IN AUMENTO.

Ci siete per la quinta domanda della settimana?

Riflessione: in FAMIGLIA l’INCOMUNICABILITA’ è IN AUMENTO. Si è sempre più divisi e più silenziosi, ognuno nelle proprie faccende affaccendato; si mangia ad orari diversi e si è sempre più SOLI…  

La domanda: C’E’ QUALCOSA, QUALCHE INTERESSE IN COMUNE CHE ANCORA RIUSCITE A CONDIVIDERE CON I VOSTRI CARI?...

mercoledì 17 febbraio 2016

AUMENTA IL BULLISMO DAI 4 AI 19 ANNI. DOVE CI STA PORTANDO LA FILOSOFIA DELL’INDIFFERENZA e LA CULTURA DELLA RASSEGNAZIONE?...

Risposta alla quarta domanda: DOVE CI STA PORTANDO LA FILOSOFIA DELL’INDIFFERENZA e LA CULTURA DELLA RASSEGNAZIONE?...
Secondo FraSole, oggi più che mai, i genitori trasmettono ai loro figli tutto quello che hanno e non già quello che sono. Trasmettono quello che hanno, ma essi non hanno fame e sete di giustizia, non hanno la capacità di educarli alla verità, al rispetto dell’altro. No, vi dico! Essi hanno interesse solo per ciò che li appaga, per ciò che riesce a soddisfare il loro insaziabile e vorace bisogno di benessere. Benessere: affettivo, economico, sociale, psico-fisico, sessuale. Ma il benessere ricercato a tutti i costi, con bramosia, di per sé esclude gli altri, anche gli affetti più cari che, sempre più frequentemente, vengono lasciati soli con se stessi. Così ché, tutti quei bambini che ricevono dai più grandi indifferenza, non fanno altro che coltivare indifferenza. Il bullismo è bene non ricevuto, affetto non dimostrato, amore non condiviso, attenzione negata, solitudine e rabbia accumulata…
Possiamo ben dire che oggi non è più la famiglia lo specchio della società ma che la nostra società è divenuta lo specchio della famiglia. I genitori confondono i propri ruoli e la società istituzionalizza le diversità; papà e mamma si dividono e la società non ha più una propria  identità; la famiglia diventa un nucleo allargato e la società non riesce più ad essere accogliente e solidale; nella famiglia aumenta la violenza e la società trasforma in spettacolo i crimini… Anche il bullismo, per chi lo compie, è una forma di spettacolo offerto al branco per l’affermazione di se e la trasmissione contagiosa della violenza subita. Dobbiamo continuare con l’indifferenza e rassegnarci alla violenza incubata in famiglia e trasmessa negli asili, nelle scuole, nei luoghi di lavoro e persino nelle aule parlamentari o dobbiamo diventare protagonisti della CULTURA DELL’IMPEGNO piuttosto che della RASSEGNAZIONE e della FILOSOFIA DELL’ATTENZIONE ALL’ALTRO piuttosto che quella dell’INDIFFERENZA?... Caro genitore, caro educatore, caro governante MI RESTITUITE IL GUSTO DI VEDERE LA FAMIGLIA COME IL LUOGO DELLA COMUNIONE E DELLA CONDIVISIONE DEGLI AFFETTI PIU’ INTIMI E PIU’ GENUINI e la finiamo di trasformarla in pattumiera della società dove vengono scaricate le crisi economiche, l’arrivismo planetario, il nichilismo etico, la depravazione morale, il cinismo culturale?... QUANTI AVETE A CUORE LA DIFESA E LA SALVAGUARDIA DELLA FAMIGLIA, SCUOLA DI VITA E CONDIVISIONE DEI VALORI UNITEVI E FATE SENTIRE LA VOSTRA VOCE!!!... Se volete continuare a dire la vostra intervenite su questo Blog.

martedì 9 febbraio 2016

4 - Quarta domanda per la settimana...

4 - Quarta domanda per la settimana... ABBASTANZA IMPEGNATIVA MA CHE CI INTERPELLA TUTTI... NESSUNO ESCLUSO:
La Sociologia registra con preoccupazione la crescita del fenomeno del “bullismo” che coinvolge BAMBINI, ragazzi e adolescenti dai 4 ai 19 anni. LO SAPEVATE? GENITORI ED EDUCATORI, NE SIETE A CONOSCENZA?... Domanda per la settimana: DOVE CI STA PORTANDO LA FILOSOFIA DELL’INDIFFERENZA e LA CULTURA DELLA RASSEGNAZIONE?...
Provate a dare delle risposte fino a sabato sera, dopo vi dirò delle cose utili PER UNA PARTECIPAZIONE ATTIVA anche se a non esserne coinvolti direttamente sono i nostri figli… Pace, bene e gioia grande a tutti...
Vieni a trovarmi nel Convento virtuale di FraSole per vivere nella fortezza e nella consapevolezza del nostro ruolo nella storia attraverso lo spirito di comunione: http://www.fratesole.sicily.it/

BUON CARNEVALE A TUTTI... E DOPO TOGLIAMOCI LA MASCHERA PER FARCI RICONOSCERE...

Buon carnevale a tutti. 
Questi sono momenti lieti dove si condivide la gioia... ma, per come vuole la tradizione, nascosti da una bella maschera. Prepariamoci a togliere almeno per i prossimi 40 giorni tutte le maschere che poniamo sui nostri cuori così che l'AMORE CHE VIENE E RISORGE possa riconoscerci per quello che realmente siamo e ci aiuti e ci sostenga affinché diventiamo migliori di quello che siamo e tutti possano dirci: TI HO RICONOSCIUTO!!!... TU SEI FIGLIO DI DIO...

LE DOMANDE PER LA SETTIMANA. ECCO LA PRIMA...

Chi ha tempo non aspetti tempo!!!... Chi desidera raggiungere la felicità e renderla permanente nella sua vita? Fra tutti coloro che vogliono fare l’esperienza della GIOIA, avviamo un confronto partendo da questo interrogativo: COSA TI PUO’ RENDERE FELICE IN QUESTO MOMENTO?...

L’alba e il tramonto sono due dimensioni del vivere che contrassegnano l’esistenza dell’essere umano… Pregate il Signore affinchè ogni alba e ogni tramonto non siano senza sole. Il sole illumina, riscalda, ti da energia. Nel cammino spirituale è Dio che ti illumina con la fede, ti da energia e forza con la speranza e ti infiamma con l’AMORE…

La risposta di FraSole alla domanda:

“COSA TI PUO’ RENDERE FELICE IN QUESTO MOMENTO?...”

Se accogli la vita come un dono sarai pur grato a qualcuno per ciò.
La gratitudine ti porta ad uscire fuori da te stesso per accogliere l’altro.
Ma mentre accogli l’altro ti accorgi che non sei solo.
Il riconoscerti parte di un tutto, però, può portarti alla gioia senza fine o all’infelicità senza limiti.
Se tutto va come desidera il tuo cuore e tutti ti prestano le loro attenzioni chi può frenare la soddisfazione e quindi la gioia che ne deriva?
Se viceversa le cose non vanno bene secondo i tuoi desideri, tutti ti ignorano, non ti calcolano, non sei desiderato, amato, stimato voluto bene da qualcuno, sprofondi nell’abisso dell’angoscia, della paranoia, dell’infelicità.
Quante persone tristi ed infelici ci sono nel mondo…
E non bastano certo le cose materiali ad appagarli anzi, più hanno, più vogliono avere.
Ma ci sono anche tante persone felici, ve lo posso garantire, e non perché magari hanno un bel conto in banca e non gli manca niente per vivere agiatamente.
In genere:
se hai una persona che ti ama, sei già felice;
se hai quanto ti serve per soddisfare i tuoi bisogni, sei già felice;
se hai un lavoro che ti gratifica in tutti i sensi, sei già felice;
se tutti ti vogliono bene e ti stimano, sei ancora felice.
E duro ed è difficile pensare che la felicità è un diritto e che tutti siamo chiamati alla felicità ma che non facciamo quanto ci è possibile per rendere felici gli altri. Eppure, soltanto così saremo veramente felici anche noi.
Se nel mio intimo scopro che il segreto della felicità è RENDERE FELICI avrò reso vivo dentro di me il seme della gioia e della perfetta letizia, stabile e duratura.
Quindi se foste stati voi a rivolgermi la domanda della settimana:
“COSA TI PUO’ RENDERE FELICE IN QUESTO MOMENTO?...”

Senza indugio vi avrei risposto:
mi potrebbe rendere felice il cercare di rendere felici gli altri per far crescere la pianta della felicità che produce frutti abbondanti di pace, di amore e di gioia dentro di me a beneficio di tutti. Lo so che non è facile e che fra il dire e il fare c’è di mezzo…il mare.  Ma beato e benedetto colui che scopre nell’intimo di se stesso il desiderio di amare piuttosto che di essere amato; di servire piuttosto che di essere servito; di gioire per quello che ha (perché è dono di Dio) senza desiderare quello che per qualsiasi ragione al mondo non ha o che non può avere.
Il Signore vi doni Pace, Bene e Gioia grande a tutti.
Vi voglio bene, cercate nella settimana di poter gioire perché avete fatto gioire ed essere lieti perché avete reso felici.
Vostro FraSole
Appuntamento alla prossima domanda.